Come investire nel mercato immobiliare brasiliano?
Inviato da Manager Online il 10 February 2014 08:41 PM

La tendenza attuale è quella di acquistare sulla carta cercando così di ottenere una maggiore rivalutazione del proprio immobile. In effetti, è in questo modo che si possono trovare i migliori prezzi e migliori condizioni di pagamento. I costruttori che spesso si finanziano con le proprie vendite cercano di attirare il maggior numero di compratori all'inizio del progetto. Oltretutto devono tener conto dell'indice dei costi della costruzione INCC. Non c'è da stupirsi quindi se una società brasiliana adegua il prezzo di vendita durante l'avanzamento dei lavori. Ovviamente questo calcolo risulta in modo esplicito nelle condizioni di vendita.

Il concetto di credito immobiliare è molto recente in Brasile. Da meno di tre anni le banche Brasiliane hanno capito l'importanza del credito immobiliare, fino a oggi disponibile unicamente presso il proprio costruttore-venditore a tassi molto elevati. Le banche Brasiliane hanno infatti accompagnato il movimento della crescita economica e capito che il prestito immobiliare fidelizza il cliente. Difficilmente un cliente cambia banca se è vincolato da un prestito a medio-lungo 
termine.

Il tasso d'interesse di riferimento SELIC , che nel 2007 aveva chiuso allo 12,09% e nel 2008 al 12,24%, si aggira, nel periodo che va da Gennaio 2009 a Maggio 2010 al 9,75%, confermando il trend stabile degli ultimi anni. Ciò chiaramente, va a beneficio anche del credito immobiliare, che utilizzando tassi via via inferiori, riesce a garantire maggiori prestiti. Infatti, il finanziamento a scopo abitativo sia per le costruzioni che per le acquisizioni da aprile 2008 a marzo 2009 è aumentato di circa il 45%. L'investimento comunque va ricordato che deve essere distinto da un'immobile destinato a uso personale o destinato prevalentemente a produrre guadagno. 

Immobile destinato a Uso Personale

Per acquistare un immobile destinato a un uso strettamente personale, con esclusione di immobili rurali, si rende solo necessaria la presentazione dei seguenti documenti:

- Codice Fiscale brasiliano (CPF), le cui modalità di richiesta sono presenti nel sito www.brasilemilano.it ( servizi consolari - CPF Brasiliano nuova registrazione ); 
- Passaporto in corso di validità (con validità minima di sei mesi) ed il certificato di nascita con annotazione a margine del nome di entrambi i genitori, riconosciuto dalla Prefettura e legalizzato presso il Consolato brasiliano competente per giurisdizione e/o altri documenti. I documenti summenzionati dovranno essere tradotti da traduttore giurato in Brasile; 
- Procura ad hoc per la nomina di un procuratore residente in Brasile abilitato a ricevere citazioni. 
Non esistono limiti all'acquisizione di immobili per uso strettamente personale. I limiti sono invece per le aree definite rurali ( vedi il paragrafo sui terreni rurali ) .

Immobile destinato a Uso Commerciale

Nel caso in cui l'acquisto degli immobili sia subordinato a uso commerciale, definito dall'oggetto dello statuto societario, si rende necessaria la Costituzione o il subentro in una Società Brasiliana presentando i seguenti documenti:

- Codice Fiscale brasiliano (CPF), le cui modalità di richiesta sono presenti nel sito www.brasilemilano.it ( Servizi consolari - CPF Brasiliano nuova registrazione ); 
- Passaporto in corso di validità (con validità minima di sei mesi); 
- L'estratto di nascita comprovante il nome di entrambi i genitori, riconosciuto dalla Prefettura e legalizzato presso il Consolato brasiliano competente per giurisdizione, il certificato generale penale e/o dei carichi pendenti del tribunale riconosciuto dal procuratore della Repubblica e legalizzato presso il Consolato brasiliano competente per giurisdizione. Tra l'altro i documenti summenzionati dovranno essere tradotti da traduttore giurato in Brasile; 
- Procura ad hoc per la nomina di un procuratore residente in Brasile abilitato a ricevere citazioni. 
La Società da costituirsi o già costituita in Brasile, deve essere registrata come persona giuridica presso l'ente competente, "Junta Comercial" e successivamente iscritta al "Cadastro Nacional Pessoa Jurídica - CNPJ", omologo alla Partita Iva italiana. In seguito si procede 
all'apertura del conto corrente societario presso una banca in Brasile.

Modalità di Richiesta del Visto Permanente come Investitore Straniero in Società Brasiliana

Si ricordi, che se la richiesta del Visto Permanente è legata a un Investimento Straniero effettuato in Brasile in società nuove o già esistenti, da parte di Persone Fisiche Straniere , l'importo minimo da investire proveniente dall'estero deve essere di R$ 150.000,00 in base alla "Resolução Normativa" numero 84 / 2009 del 10 Febbraio 2009.

Resta inalterato l'importo di USD$ 200.000,00 nel caso in cui l'investimento venga effettuato da Persone Giuridiche Straniere. Su valutazione del Consiglio Nazionale d'Immigrazione, pur non investendo USD$ 200.000.00 ma assumendo ufficialmente 10 brasiliani, per almeno 2 anni, oltre a 
un investimento di almeno USD$ 50.000,00 si ha diritto a richiedere il visto permanente come da "Resolução Normativa" numero 62 / 2004 dell' 8 Dicembre 2004.

Informazioni aggiornate sui visti temporanei e permanenti per lavoro sono disponibili nel sito del Ministero del Lavoro Brasiliano all'indirizzowww.mte.gov.br (Internacional - Trabalho Estrangeiro - Legislação - Resoluções Normativas). 
Ulteriori importanti specifiche riguardo i visti per investimento, sono reperibili nel sito del Consolato Generale del Brasile a Milano www.brasilemilano.itnella sezione servizi consolari - visti e nella Guida Legale agli Investimenti Stranieri 

(0 voti)
Questo articolo è stato utile
Questo articolo non è stato utile

Email info@consulentebrasile.com - Linea Diretta Italia +39 02 89959370 Brasil +55 11 30421162